Spazi migranti. Un'etnografia della Piana del Sele - Alfredo Senatore

Spazi migranti. Un'etnografia della Piana del Sele

Spazi migranti. Un'etnografia della Piana del Sele

Un'etnografia delle migrazioni, condotta sul campo, che consente di interpretare un momento critico dell'attuale società italiana. Un'analisi delle potenzialità e dei limiti espressi nella trasformazione urbana, a partire dalle parole contenute nelle biografie e dai gesti compiuti dai corpi migranti. L'esame dello spazio, inteso come prodotto sociale, fa emergere le trasformazioni di parti della città che assumono le caratteristiche del ghetto; uno spazio di stagnazione delle traiettorie di vita nel quale il migrante si vede negato - incorporato ed escluso al tempo stesso - nella società che avrebbe dovuto accoglierlo, dopo che egli ha attraversato i deserti e i mari, rischiando la vita, per raggiungerla. La precarietà degli alloggi, la loro vulnerabilità agli sgomberi forzati, e le caratteristiche del lavoro migrante sono analizzate raccogliendo l'oralità dei migranti e valorizzando il loro sapere sociale. Ricostruendo i rapporti tra le strutture dello spazio sociale e quelle dello spazio fisico si evidenzia il rapporto tra dominanti e dominati, lo stato d'eccezione permanente, dovuto a fattori legislativi, economici e relazionali, in cui si cerca di relegare questi ultimi.

Info

TitoloSpazi migranti. Un'etnografia della Piana del Sele
AutoreAlfredo Senatore
Casa editriceSensibili alle foglie
LinguaItaliano
EAN9788898963980
ISBN889896398X
18 €
Le scorte di questo libro sono esaurite. Prova a contattarci!

Questo sito usa solo cookies indispensabili al suo funzionamento. Nessuna informazione sarà condivisa con terze parti. ;)

Vai al carrello