La libertà è una lotta costante. Ferguson, la Palestina e le basi per un movimento - Angela Davis

La libertà è una lotta costante. Ferguson, la Palestina e le basi per un movimento

La libertà è una lotta costante. Ferguson, la Palestina e le basi per un movimento

«Le parole che Angela Davis spende per la giustizia sono formidabili... Non si possono negare la potenza delle sue considerazioni storiche e la dolcezza del suo sogno.» - New York Times

«Un'analisi incisiva, urgente e completa... Questi saggi ci riportano indietro nella storia fino agli iniziatori delle lotte rivoluzionarie e antirazziste, ma ci offrono anche la prospettiva di una solidarietà attuale tra tutte le forme di lotta. Angela, con le sue lucide parole, chiama a raccolta la nostra storia luminosa per un promettente futuro di libertà.» - Judith Butler

Una raccolta di tre interviste ad Angela Davis e alcuni interventi che l'attivista e militante del Partito Comunista degli Stati Uniti ha tenuto tra il 2013 e il 2015, in alcune università. L'autrice richiama l'attenzione sulla necessità di orientare l'analisi politica (e l'attività dei movimenti) considerando l'interdipendenza di categorie come razza, etnia, classe, orientamento sessuale, genere, disabilità, nazionalità; invita a tracciare connessioni tra fenomeni apparentemente diversi - l'occupazione dei territori palestinesi, la detenzione dei prigionieri politici palestinesi nelle carceri israeliane, la violenza della polizia statunitense sui neri, quella istituzionalizzata e quella confinata alle mura domestiche, l'oppressione dei nativi americani, la situazione delle carceri, l'istruzione, le speculazioni da parte delle società multinazionali, come G4S, sulle politiche di "sicurezza", e auspica che i diversi movimenti si diano un sostegno reciproco, che imparino l'uno dall'altro e considerino ciascuna causa una causa che riguarda tutti. Oltre alle connessioni sincroniche, Angela Davis individua continuità diacroniche: per esempio l'istituzione carceraria come prolungamento della schiavitù; la continuità tra il movimento abolizionista del XIX secolo, quello per i diritti civili nel XX secolo, quello abolizionista contemporaneo. Inoltre, l'autrice evidenzia i limiti della lotta per i diritti civili, che rischiano di distogliere l'attenzione da quei diritti essenziali - il diritto all'istruzione, all'assistenza sanitaria, alla casa, al lavoro, e l'abolizione della violenza istituzionalizzata - già contemplati dal manifesto delle Pantere Nere e indispensabili per la conquista della giustizia sociale e della libertà.

Info

TitoloLa libertà è una lotta costante. Ferguson, la Palestina e le basi per un movimento
AutoreAngela Davis
Casa editricePonte alle Grazie
LinguaItaliano
EAN9788868338442
ISBN8868338440
14,9 €
Le scorte di questo libro sono esaurite. Prova a contattarci!

Questo sito usa solo cookies indispensabili al suo funzionamento. Nessuna informazione sarà condivisa con terze parti. ;)

Vai al carrello