I bianchi, gli ebrei e noi. Verso una politica dell'amore rivoluzionario - Houria Bouteldja

I bianchi, gli ebrei e noi. Verso una politica dell'amore rivoluzionario

I bianchi, gli ebrei e noi. Verso una politica dell'amore rivoluzionario

"Perché scrivo questo libro? Perché condivido l'angoscia di Gramsci: Il vecchio mondo è morto. Il nuovo è di là da venire ed è in questo chiaro-scuro che sorgono i mostri. Il mostro fascista, nato dalle viscere della modernità occidentale. Da qui la mia domanda: che cosa offrire ai Bianchi in cambio del loro declino e delle guerre che questo annuncia? Una sola risposta: la pace. Un solo mezzo: l'amore rivoluzionario! In questo testo folgorante, Houria Bouteldja fa una critica minuziosa alla storia. Dal punto di vista dell'indigena, ci invita a guardare con altri occhi il patto repubblicano, la Shoah, la creazione di Israele, il femminismo e il destino dell'immigrazione in Occidente. Spazzando via le certezze e la buona coscienza della sinistra, è da Baldwin, Malcom X e Genet che attinge le parole per ripensare i nostri rapporti politici. Alle grandi narrazioni razziste dei nuovi fascismi, oppone un potente antidoto: una politica di pace che disegna i contorni di un "noi" decoloniale, il "noi dell'amore rivoluzionario".

Info

TitoloI bianchi, gli ebrei e noi. Verso una politica dell'amore rivoluzionario
AutoreHouria Bouteldja
Casa editriceSensibili alle foglie
LinguaItaliano
EAN9788898963768
ISBN8898963769
12 €
Le scorte di questo libro sono esaurite. Prova a contattarci!

Questo sito usa solo cookies indispensabili al suo funzionamento. Nessuna informazione sarà condivisa con terze parti. ;)

Vai al carrello