Esclusi. La globalizzazione neoliberista del colonialismo di insediamento - E. Bartolomei

Esclusi. La globalizzazione neoliberista del colonialismo di insediamento

Esclusi. La globalizzazione neoliberista del colonialismo di insediamento

Perché oggi è importante analizzare il colonialismo di insediamento?
Perché è dall’unione di un gruppo di ex insediamenti coloniali, gli Stati Uniti in primis, che si è sviluppata l’incontestata potenza egemone globale. Perché il colonialismo di insediamento, come forma specifica di dominio, definisce molti degli ordinamenti politici attuali. Come i popoli indigeni esposti all’assalto del colonialismo di insediamento, gli espulsi dalla produzione sono anch’essi marcati come inutili perché superflui. Popolazioni da liquidare: accumulazione senza riproduzione. Non solo biopolitica, ma necropolitica. Occorre comprendere a fondo questa nuova realtà, per reagire a un potere che assoggetta tutti. Ne deriva la necessità di stringere alleanze tra gli esclusi per un progetto di co-resistenza.

Info

TitoloEsclusi. La globalizzazione neoliberista del colonialismo di insediamento
AutoreE. Bartolomei
Casa editriceDeriveApprodi
LinguaItaliano
EAN9788865482001
ISBN8865482001
18 €
Le scorte di questo libro sono esaurite. Prova a contattarci!

Questo sito usa solo cookies indispensabili al suo funzionamento. Nessuna informazione sarà condivisa con terze parti. ;)

Vai al carrello