Confini e frontiere. La moltiplicazione del lavoro nel mondo globale - Sandro Mezzadra

Confini e frontiere. La moltiplicazione del lavoro nel mondo globale

Confini e frontiere. La moltiplicazione del lavoro nel mondo globale

In Europa, in Asia, nel Pacifico, nelle Americhe, i confini e le terre che li circondano sono oggi scenario di forti tensioni, di lotte violente e di tragedie umanitarie. Basta pensare alle morti, spesso senza nome, dei migranti che vanno in cerca di un futuro sfidando le acque del Mediterraneo o il deserto tra Messico e Stati Uniti. A dispetto dell'opinione diffusa, i moderni processi di globalizzazione non hanno affatto creato un mondo senza barriere, e hanno anzi generato una vera moltiplicazione di confini. Di questa proliferazione il libro traccia l'intricata mappa, indagando gli effetti che tale dinamica produce sul lavoro, sui movimenti migratori e sulla vita politica. Ne risultano nuove prospettive sulla crisi e sulla trasformazione dello stato-nazione, come pure una radicale ridefinizione dei concetti stessi di cittadinanza e sovranità.

Info

TitoloConfini e frontiere. La moltiplicazione del lavoro nel mondo globale
AutoreSandro Mezzadra
Casa editriceIl Mulino
LinguaItaliano
EAN9788815251664
ISBN8815251669
32 €
Le scorte di questo libro sono esaurite. Prova a contattarci!

Questo sito usa solo cookies indispensabili al suo funzionamento. Nessuna informazione sarà condivisa con terze parti. ;)

Vai al carrello