La danza dell'orice (Juxta Press) con l'autrice Ubah Cristina Ali Farah e Livia Apa

07 luglio 2021
18:30
Via Santa Chiara, 10h, 80134 Napoli NA

Mercoledì 7 luglio alle 18.30 presentiamo nel nuovo spazio all'aperto di fronte alla nostra libreria La danza dell'orice (Juxta Press, 2020) insieme all'autrice Ubah Cristina Ali Farah e alla studiosa di società e letterature postcoloniali Livia Apa. L'incontro avviene alla vigilia dell'uscita del nuovo romanzo dell'autrice, Le stazioni della luna (66thand2nd) e sarà un'occasione per riprercorrere tutta l'opera di una figura di primo piano nell'allargamento dell'orizzonte culturale italiano a una dimensione postcoloniale. La danza dell'orice racconto è ambientato tra l’Africa e l’Europa, dove i luoghi non si identificano mai fino in fondo. Ispirandosi a un’opera dell’artista keniana Wangechi Mutu, Ali Farah narra di un mondo dai forti connotati simbolici, fatto di guerre, marinai, animali e vedette. Negli anni '30 un uomo e una donna decidono di imbarcarsi per unirsi a uno dei numerosi zoo umani d’Europa. Il porto in cui arrivano ricorda quello di Napoli, la città che ospiterà poi la Mostra delle Terre d’Oltremare, grande esposizione voluta dal fascismo per celebrare la supremazia italiana nel Corno d’Africa. Ubah Cristina Ali Farah è nata a Verona e cresciuta a Mogadiscio dall’età di tre anni fino al 1991, quando, a seguito allo scoppio della guerra civile in Somalia, si è trasferita all’inizio in Ungheria e poi in Italia. Vive a Bruxelles dal 2013. Il suo romanzo d’esordio, Madre piccola (Frassinelli) si è aggiudicato nel 2008 il premio Elio Vittorini. Ha scritto inoltre “Il comandante del fiume” (66thand2nd, 2014). Livia Apa (Centro studi sull'Africa contemporanea dell'Università L'Orientale), collaboratrice delle riviste "Gli asini" e prima ancora de "Lo straniero", ha svolto ricerche sulle biografie letterarie di scrittori lusofoni. I suoi principali interessi sono rivolti alla traduzione delle lingue portoghesi e alla letteratura contemporanea portoghese e africana lusofona. E' curatrice dell'antologia di scritti di Amilcar Cabral "Per una rivoluzione africana" (ombre corte, 2019) e, insieme a Paulo de Medeiros, del volume "Contemporary Lusophone African Film", (Routledge, 2020).

La danza dell'orice (Juxta Press) con l'autrice Ubah Cristina Ali Farah e Livia Apa

Questo sito usa solo cookies indispensabili al suo funzionamento. Nessuna informazione sarà condivisa con terze parti. ;)

Vai al carrello