Indietro
Sud e magia
  • Clicca per ingrandire
Sud e magia
€10.00

Una storia religiosa del sud, un'indagine esemplare che spiega perché il momento magico sia sopravvissuto nella vita culturale meridionale e come questa abbia partecipato consapevolmente alla grande alternativa tra "magia" e "razionalità" da cui è nata la civiltà moderna. In quello che è ormai considerato un classico dell'etnografia, de Martino esplora le sopravvivenze lucane di rozze pratiche di magia cerimoniale, quali fascinazione stregonesca, possessione, esorcismo, fattura, analizzando la struttura delle tecniche magiche, la loro funzione psicologica, il regime di esistenza che ne favorisce la riproduzione, in una delle aree più arretrate del sud; studia i rapporti fra queste sopravvivenze e il cattolicesimo egemone, in virtù di sincretismi e raccordi che legano la bassa magia extracanonica, la devozione popolare e la liturgia ufficiale con le sue particolari accentuazioni magiche; traccia un'analisi storiografica della partecipazione - fondamentale nel Rinascimento ma limitata nell'Illuminismo - dell'"alta" cultura meridionale alla polemica antimagica da cui è nata la civiltà moderna; indaga le origini della caratteristica ideologia di compromesso della jettatura, nonché i limiti dell'Illuminismo napoletano messi in rapporto con quella che è stata definita la "non storia" del Regno di Napoli, privo della forza razionalizzatrice di una vigorosa borghesia commerciale e industriale, e perci" indulgente verso le esigenze di protezione psicologica connesse al ritualismo magico-religioso.

Sud e magia
€10.00

Una storia religiosa del sud, un'indagine esemplare che spiega perché il momento magico sia sopravvissuto nella vita culturale meridionale e come questa abbia partecipato consapevolmente alla grande alternativa tra "magia" e "razionalità" da cui è nata la civiltà moderna. In quello che è ormai considerato un classico dell'etnografia, de Martino esplora le sopravvivenze lucane di rozze pratiche di magia cerimoniale, quali fascinazione stregonesca, possessione, esorcismo, fattura, analizzando la struttura delle tecniche magiche, la loro funzione psicologica, il regime di esistenza che ne favorisce la riproduzione, in una delle aree più arretrate del sud; studia i rapporti fra queste sopravvivenze e il cattolicesimo egemone, in virtù di sincretismi e raccordi che legano la bassa magia extracanonica, la devozione popolare e la liturgia ufficiale con le sue particolari accentuazioni magiche; traccia un'analisi storiografica della partecipazione - fondamentale nel Rinascimento ma limitata nell'Illuminismo - dell'"alta" cultura meridionale alla polemica antimagica da cui è nata la civiltà moderna; indaga le origini della caratteristica ideologia di compromesso della jettatura, nonché i limiti dell'Illuminismo napoletano messi in rapporto con quella che è stata definita la "non storia" del Regno di Napoli, privo della forza razionalizzatrice di una vigorosa borghesia commerciale e industriale, e perci" indulgente verso le esigenze di protezione psicologica connesse al ritualismo magico-religioso.


Specifiche
TitoloSud e magia
AutoreErnesto De Martino
EditoreFeltrinelli
LinguaItaliano
Codice EAN9788807883774
CondizioniNuovo

Recensioni Utenti

Questo prodotto non è stato ancora recensito.

Scrivi una recensione

Scrivi recensione

Inserisci un indirizzo email valido.
Questo campo è richiesto.
Inizio

Powered by TamuLibri!

Mailing List

Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter
Inserisci un indirizzo email valido.
Email già iscritta. Continue if you wish to unsubscribe.
Iscriviti
Cancellati

Powered by TamuLibri!

Seguici