Indietro
Il matto di piazza della Libertà
  • Clicca per ingrandire
Il matto di piazza della Libertà
€15.00

Questo prodotto non è attualmente disponibile

È tuttavia possibile ordinarlo. Scrivici!"

Immaginate un uomo rapito e costretto a dichiarare in video di aver commesso atroci crimini in nome della religione. Oppure un viaggio di clandestini diretti in Europa che si trasforma in una carneficina. Immaginate un soldato che, rimasto chiuso in una stanza per diversi giorni con la sua amata, per sopravvivere si nutre del suo corpo e del suo sangue. Cadaveri che parlano, lupi mannari, teste mozzate, corpi dilaniati o scuoiati, padri che avvelenano le figlie, figli che portano in valigia lo scheletro della madre, morti che scrivono romanzi, suicidi, esplosioni di autobombe, neonazisti che in Europa picchiano a sangue gli immigrati. E poi matti, matti dappertutto, e un confine labile tra il reale e l’irreale. Provate a immaginare tutto questo e altro ancora. Immagini raccapriccianti e scene da brivido, come nella migliore letteratura gotica. Ma questa non è semplicemente letteratura gotica. Questo è l’Iraq. O l’Europa deirifugiati iracheni. Talvolta, sembra dirci Hassan Blasim in questo suo splendido libro d’esordio, la realtà supera la finzione in orrore e crudeltà.

Hassan Blasim è nato a Baghdad nel 1973. è poeta, regista, blogger e autore di racconti brevi. Ha studiato all’Accademia di Arte Cinematografica di Baghdad, dove due suoi film sono stati premiati. Nel 1998 ha lasciato Baghdad, per continuare a dedicarsi alla sua attività di regista (sotto lo pseudonimo di Ouazad Osman, per paura di ritorsioni contro i suoi famigliari rimasti nella capitale) a Sulaymaniya, nel Kurdistan iracheno. Nel 2004, in seguito a problemi scaturiti dalla realizzazione del film Wounded Camera, ha dovuto lasciare l’Iraq e si è rifugiato in Finlandia, dove vive tuttora. “Il Matto di piazza della Libertà” era nella longlist dell’Independent Foreign Fiction Prize nel 2010. Pesantemente censurato nell’edizione araba, nel 2012 è stato finalmente pubblicato e subito bandito in Giordania. Una selezione delle sue due raccolte di racconti “Il Matto di piazza della Libertà” e “Il Cristo Iracheno” sono state pubblicate nel 2014 dalla Penguin USA e sono entrate nella top ten del Publishers Weekly’sThe Digital Hats Game è la sua prima pièce teatrale presentata al Telakka Theatre di Helsinki nel marzo del 2016. Il suo sito personale: حسن بلاسم.

 

Il matto di piazza della Libertà
€15.00

Questo prodotto non è attualmente disponibile

È tuttavia possibile ordinarlo. Scrivici!"

Immaginate un uomo rapito e costretto a dichiarare in video di aver commesso atroci crimini in nome della religione. Oppure un viaggio di clandestini diretti in Europa che si trasforma in una carneficina. Immaginate un soldato che, rimasto chiuso in una stanza per diversi giorni con la sua amata, per sopravvivere si nutre del suo corpo e del suo sangue. Cadaveri che parlano, lupi mannari, teste mozzate, corpi dilaniati o scuoiati, padri che avvelenano le figlie, figli che portano in valigia lo scheletro della madre, morti che scrivono romanzi, suicidi, esplosioni di autobombe, neonazisti che in Europa picchiano a sangue gli immigrati. E poi matti, matti dappertutto, e un confine labile tra il reale e l’irreale. Provate a immaginare tutto questo e altro ancora. Immagini raccapriccianti e scene da brivido, come nella migliore letteratura gotica. Ma questa non è semplicemente letteratura gotica. Questo è l’Iraq. O l’Europa deirifugiati iracheni. Talvolta, sembra dirci Hassan Blasim in questo suo splendido libro d’esordio, la realtà supera la finzione in orrore e crudeltà.

Hassan Blasim è nato a Baghdad nel 1973. è poeta, regista, blogger e autore di racconti brevi. Ha studiato all’Accademia di Arte Cinematografica di Baghdad, dove due suoi film sono stati premiati. Nel 1998 ha lasciato Baghdad, per continuare a dedicarsi alla sua attività di regista (sotto lo pseudonimo di Ouazad Osman, per paura di ritorsioni contro i suoi famigliari rimasti nella capitale) a Sulaymaniya, nel Kurdistan iracheno. Nel 2004, in seguito a problemi scaturiti dalla realizzazione del film Wounded Camera, ha dovuto lasciare l’Iraq e si è rifugiato in Finlandia, dove vive tuttora. “Il Matto di piazza della Libertà” era nella longlist dell’Independent Foreign Fiction Prize nel 2010. Pesantemente censurato nell’edizione araba, nel 2012 è stato finalmente pubblicato e subito bandito in Giordania. Una selezione delle sue due raccolte di racconti “Il Matto di piazza della Libertà” e “Il Cristo Iracheno” sono state pubblicate nel 2014 dalla Penguin USA e sono entrate nella top ten del Publishers Weekly’sThe Digital Hats Game è la sua prima pièce teatrale presentata al Telakka Theatre di Helsinki nel marzo del 2016. Il suo sito personale: حسن بلاسم.

 


Specifiche
TitoloIl matto di piazza della Libertà
AutoreHassan Blasim
EditoreIl Sirente
LinguaItaliano
Codice EAN9788887847369
CondizioniNuovo

Recensioni Utenti

Questo prodotto non è stato ancora recensito.

Scrivi una recensione

Scrivi recensione

Inserisci un indirizzo email valido.
Questo campo è richiesto.
Inizio

Powered by TamuLibri!

Mailing List

Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter
Inserisci un indirizzo email valido.
Email già iscritta. Continue if you wish to unsubscribe.
Iscriviti
Cancellati

Powered by TamuLibri!

Seguici