Indietro

Chi è Tamu

Tàmù arrivò nel 1926, dopo la sconfitta di ‘Abdelkarìm da parte degli eserciti francesi e spagnoli. Un bel mattino, quand’era ancora presto, apparve all’orizzonte della bassa piana del Gharb in sella a un cavallo spagnolo, avvolta in un mantello bianco di foggia maschile e con in testa un copricapo  femminile, per non farsi sparare dai soldati. Tutte le donne dell’harem amavano raccontare del suo arrivo alla fattoria, ed era una storia bella come quelle delle Mille e una notte: anche più bella, visto che la protagonista era  lì presente in carne e ossa, ad ascoltare e sorridere.

Tàmù era apparsa quel mattino con indosso dei pesanti bracciali berberi d’argento completi di borchie acuminate, il tipo di bracciali che, se necessario, possono essere usati per difesa.

da La terrazza proibita di Fatima Mernissi

La libreria Tamu vuole essere un punto di riferimento per chi è interessata/o a scoprire letteratura, storia, politica e società dei paesi che si trovano a sud e a est del Mediterraneo, ma non solo. Vuole coinvolgere chi tiene sul proprio comodino alte pile di libri di carta, ma non solo. La libreria che immaginiamo vuole anche far incontrare chi non è abituato alla lettura, perché per noi i libri sono un pretesto per stringere legami e prendere decisioni sul nostro rapporto con il mondo.

Per questo motivo organizziamo presentazioni e laboratori, corsi di lingua e momenti di intrattenimento, ogni cosa che sia possibile pensare a partire dai libri per formare una comunità numerosa, fatta di incontri non virtuali. Siamo convinti che le relazioni e la vita in città non passino soltanto da due o tre dispositivi elettronici, e che un centro storico come quello napoletano, ancora ricco di vitalità, non possa rassegnarsi a essere unicamente una vetrina di cibo per turisti, come sta accadendo in tante città italiane.

I nostri libri

Tamu non è semplicemente una nuova libreria, non volendo competere sullo stesso terreno né con le grandi catene, né con i giganti dell’e-commerce. Non ha tutti i libri possibili (pur potendo esaudire qualsiasi richiesta nel giro di pochi giorni), ma una selezione di libri utili ad affrontare alcuni grandi problemi della società contemporanea, con un particolare interesse per l’area che va dal Marocco all’Afghanistan.

Un’ampia offerta di narrativa e poesia per adulti e per ragazzi, che include anche una selezione di fumetti e graphic novel, così come di saggistica – oltre a testi in lingue diverse dall’italiano – permette non soltanto di approfondire la conoscenza di alcuni territori più o meno vicini, ma anche di osservare la società italiana ed europea alla luce di temi considerati tipici (e spesso resi stereotipi) del Medio Oriente e del Nord Africa: il ruolo della donna nella società, le migrazioni, i conflitti e i tabù sociali, la religione, l’esperienza del colonialismo e tanto altro. Tamu ospita perciò autori e testi che non hanno sempre un legame diretto con certe aree geografiche, ma che ci aiutano a comprendere questioni che riguardano tutte le società.

Il Medio Oriente e il Nord Africa secondo Tamu

Medio Oriente e Nord Africa sono l’arena in cui si svolgono i conflitti più importanti di oggi su scala globale. Ospitano culture e letterature maggiori, come quella araba o turca, e minori, come quella curda o berbera. Le une e le altre sono spesso in conflitto tra loro e intrattengono rapporti complessi con i centri di potere dei vecchi imperi coloniali, che esercitano tuttora una grande influenza.

I libri sono opere d’arte, e anche chi scrive di una guerra lavora il suo materiale come gli antichi scultori di corte. Molto spesso agli autori e alle autrici che Tamu ospita è negata la dimensione artistica del loro lavoro, essendo ritenuti semplici testimoni dei mondi che raccontano (una scrittrice algerina spesso è considerata soprattutto perché donna in un paese musulmano e la sua scrittura è ritenuta secondaria). Questa nostra consapevolezza si accompagna, però, a un’altra: la narrativa e la poesia non possono essere pensate come una sfera separata dalla società, una bolla di sapone innocua e neutrale, necessariamente benefica perché volta all’intrattenimento, al piacere.

La letteratura partecipa, creando un immaginario, ai conflitti che percorrono Medio Oriente e Nordafrica. Questi territori non sono solo teatro di guerre, ma sono anche il terreno in cui si misura lo scontro tra società e regimi conservatori, da un lato, e spinte di emancipazione dall’altro. Inoltre, le letterature a cui Tamu guarda abitano l’Europa e parlano lingue europee. Ciò è possibile grazie ai movimenti migratori di migliaia di persone che aspirano a una vita migliore, in aperto contrasto con le leggi del vecchio continente.

In questo scenario complesso, offrire voce e rappresentanza a tutti gli attori in gioco non basta: occorre andare oltre l’informazione ufficiale per distinguere ogni volta le esigenze dei governanti da quelle dei governati, le istanze degli oppressi da quelle degli oppressori.

Chi siamo e che cosa vogliamo

Tamu è un progetto di Cecilia e Fabiano, amici dai tempi dell’università a Bologna.

L’idea di far vivere una libreria nasce dal desiderio di creare un percorso che possa farci riflettere, discutere e appassionare insieme a tante altre persone.

Inoltre, è forte l’esigenza di trovare un lavoro che ci lasci spazi di creatività e margini di autonomia in questa società schiacciata dalla competizione. Siamo consapevoli che di questi tempi la professione del libraio risponde più alla passione per i libri che al  fiuto per gli affari! Sono molte le piccole librerie indipendenti che arrancano faticosamente tra i giganti di Amazon e delle grandi catene, ma noi vogliamo credere che valga la pena mettere al centro  la relazione, il piacere di entrare in una libreria, di farsi consigliare dal libraio/a di fiducia, di confrontarsi, di scambiare idee, di farsi catturare dagli stimoli.

Perché la libreria online

Gestire una pagina per la vendita di libri attraverso internet, servendoci degli strumenti informatici e logistici che questa comporta, è una scelta di compromesso che va intesa come puramente strumentale.
Tamu è un progetto fortemente situato, che vive degli scambi che sono possibili nel centro storico di Napoli, e non altrove, in questo preciso momento. Le collaborazioni continue con docenti delle università da tutto il territorio nazionale e la presenza costante di autori e autrici di respiro internazionale rafforzano sempre più il valore dello spazio fisico della libreria, presidio di elaborazione culturale. 
Tuttavia, l'ampia risonanza che abbiamo ottenuto fin qui ci spinge a pensare che avere un catalogo online sia uno strumento utile a tutte le persone che ci seguono da ogni parte d'Italia per conoscere meglio il nostro percorso e supportarci attraverso l'aquisto di libri. Chi si serve del nostro negozio online sa di non scegliere semplicemente un'alternativa ad Amazon e ad altri megastore, ma di dare un contributo per fare in modo che la nostra attività territoriale e de visu possa proseguire più agevolmente.

Inizio

Powered by TamuLibri!

Mailing List

Inserisci la tua email per ricevere la nostra newsletter
Inserisci un indirizzo email valido.
Email già iscritta. Continue if you wish to unsubscribe.
Iscriviti
Cancellati

Powered by TamuLibri!

Seguici